Cultural Rom Tour
Broshure have been sent successfully
Percorso completo viaggio
Il 1° giorno
Il 2° giorno
Il 3° giorno
Il 4° giorno
Il 5° giorno
Il 6° giorno
Il 7° giorno
L’8° giorno

Castelli e Ville nella Moldavia Storica

Questo viaggio privato di 8 giorni ci porterà nello Storico Principato Moldavo (oggigiorno diviso tra la Romania e la Repubblica della Moldavia), scoprendo le zone più allontanate di questi 2 paesi. Una delle cose più belle di questo viaggio sarà fare un giro in uno di questi castelli. Le ville ed i castelli moldavi sono perfetti per i viaggi pieni di storia, architettura bella e storie carine.

Il 1° giorno

Arrivo a Iassi – il centro culturale, economico e storico più importante della Romania del Nord. Faremo un giro per la città, visiteremo la Catedrale del Metropolita, il Palazzo della Cultura, il Monastero Golia, la Chiesa dei Tre Gerarchi, ecc.

Questa città era la capitale della Moldavia del XVI secolo al 1861 e della Romania (Il Regno Rumeno) tra il 1926 ed il 1918, durante la Prima Guerra Mondiale.

Prenderemo la cena in un monastero dove goderemo del vino benedetto e avremo la possibilità di ascoltare musica della chiesa bizzantina, cantata da un coro di studenti all’Università Teologica di Iassi.

Check-in in un albergo di 4*. 

Il 2° giorno

Iassi – il castello di Miclauseni – il Palazzo Ruginoasa – la Villa Polizu

Dopo la colazione lasceremo Iassi e ci dirigeremo verso il Castello Sturdza, di Miclauseni. Costruito in uno stile neogotico, il castello è uno dei posti più romantici e sereni da visitare. Il dominio reale include un lago bello e un parco con alberi secolari, ancora più vecchi della costruzione del castello. Il Castello fu costruita dalla famiglia Sturdza, una famiglia moldava rispettata, che ha offerta alla Romania conduttori e uomini della cultura.

Più tardi ci trasferiremo al Palazzo Ruginoasa, un dominio pieno di storia, recentemente restaurato. Oggi rappresenta un museo dedicato al primo regno della Romania, Alexandru Ioan Cuza, il re dei Principati Rumeni (Valachia e Moldavia).

I momenti culminanti di questo giorno saranno la cena e il pernottamento nella Villa Polizu di 4*. La villa è un edificio con un valore architetturale speciale che conserva intatti la memoria e il valore sentimentale dei punti di raduno dei nobili moldavi e quelli di Bucarest nella seconda parte del XIX secolo e durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il 3° giorno

La Villa Polizu – attraversamento della frontier verso la Repubblica di Moldova – pranzo nel Bosco dei Re – Balti

Dopo la colazione, attraverseremo la frontiera per la Repubblica di Moldova e ci dirigiremo verso il Bosco dei Re. La riserva Naturale più grande della Moldova, il Bosco dei Re include alcune speci di alberi, come alberi di quercia, salici e pioppi. Allo stesso tempo, è la casa di moltissimi uccelli, che hanno i loro dini negli alberi nelle vicinanza del fiume Prut, offrendo al Bosco dei Re il secondo nome: Il Paese degli Aironi. Un’altra attrazione interesante presso la Riserva è un paessaggio pieno di colline e poggi, chiamato Il centinaio di colline. Ancora oggi come sono apparse queste colline è un mistero.

Qui prenderemo il pranzo, e poi visiteremo il dominio di Leonardi Buznea, costruito nel 1830, un vero gioello dell’architettura classicista. Dopo la Seconda Guerra Mondiale la Villa fu trasformata in una scuola professionale, però la maggior parte delle sue decorazioni originali sono state conservate: la scala di legno, le decorazioni interiori, soffitti dipinti e stuffe in maiolica.

Arriveremo a Balti e faremo una visita con degustazione alla Fabbrica di Brandy Barza Alba.

Accomodazione in un albergo di 4*. 

Il 4° giorno

Il Monastero Zabriceni – la Villa Lipcani – il Dominio ed il parco di Taul – la chiesa di legno di Tirnova – Balti

La prossima destinazione sarà il Monastero Zabriceni, conosciuto per i suoi intensivi efforti culturali, missionari e pastorali. Il monastero è famoso anche per i prodotti ECO, che vende.

La prima proprietà terrier ad eesere visitata oggi sarà il maniero di Constantin Stamati, un famoso scrittore rumeno, che si trasferì nella Basarabia zarista nel 1812, essendo molto apprezzato dallo zar. Ora il suo maniero è una casa commemorativa. Inoltre, se saremo fortunati, vedremo un vecchio mulino a vento abbandonato. Pranzo organizzato.

Nel pomeriggio vedremo il parco più grande della Moldavia, il Parco Taul, con il maniero Pommer. Il parco è diviso in due parti. Il parco ha una collezione diversificata di oltre 150 varietà di alberi e cespugli, molti dei quali sono specie esotiche. Ha una rete impressionante di 12,5 km di sentieri e cammini.

Più tardi faremo una sosta nel villaggio di Tirnova per vedere un’imponente chiesa di legno e se il tempo sarà con i nostri, faremo una visita anche al maniero di Ohanowicz dal villaggio di Mindic (in epoca sovietica, il parco e la tenuta sono stati trasformati in un campo estivo e come risultato anche oggi sul territorio del parco, possono essere viste sculture di pionieri).

Torneremo a Balti e avremo lo stesso alloggio.

Il 5° giorno

Balti – Pocrovca, il villaggio dei vecchi credenti – Soroca – Orheiul Vechi

Dopo la colazione in albergo, andremo nel villaggio di Pocrovca per incontrare i vecchi credenti. Questa comunità russa vive abbastanza isolata, cercando di mantenere vive le loro tradizioni. Sono arrivati circa 200 anni fa, si sono stabiliti qui e da allora formano un villaggio piuttosto prospero. Qui parleremo con una famiglia, discuteremo delle antiche tradizioni russe e assaggeremo diverse marmellate fatte in casa.

Più tardi arriveremo a Soroca. Visiteremo la fortezza, che è un monumento unico dell’architettura difensiva in Europa. Poi ci dirigeremo verso il quartiere dei Rom di Soroca, famoso per i suoi palazzi elegantissimi, dove avremo la possibilità di incontrare una famiglia Rom e di parlare con loro.

La nostra ultima destinazione in questo giorno – Il Complesso museale Orheiul Vechi, il sito storico più pittoresco e fantastico della Moldavia. Orheiul Vechi è famoso per i monasteri rupestri. Questo era il luogo ideale per la prima comunità monastica cristiana – isolato dal mondo esterno.

Qui scopriremo un monastero rupestre chiamato “Santa Maria Dormata”, ampliato e modificato nella parte interna delle scogliere dai monaci durante i secoli ed è stato conservato in uno stato funzionale. Oggi il monastero è abitato da un solo monaco.

Pernottamento in una pensione tradizionale.

Il 6° giorno

Orheiul Vechi – Calarasi – la villa di Dolna – il Castello Vinicolo MIMI – Chisinau

Da Orheiul Vechi guideremo verso la zona di Calarasi. La nostra prima tappa sarà al Museo del Miele di Raciula. Qui scopriremo la vita delle api, assaggeremo diversi tipi di miele e altri prodotti a base di miele.

Più tardi visiteremo alcune famiglie, una di queste produce vari tipi di liquore, un’altra famiglia produce diversi tipi di formaggio, e la terza produce diversi prodotti fatti di mele, di tutti i colori, raccolte dal loro proprio frutteto, fresche, messe in conserva o al forno, in crostate o in torte, succo o marmellata – qui troveremo tutti i tipi di mele, che sono la specialità della casa.

Al Centro Artigianale “Casa Părintească”, goderemo un pranzo speciale. I piatti tradizionali verranno serviti con il migliore vino locale, mentre il tè organico di erba, accompagnato dalla marmellata di cotogna ci sorprenderà con il suo meraviglioso sapore.

Successivamente visiteremo la villa Zamfirache Ralli nel villaggio di Dolna, che ospitò il gran poeta russo Aleksandr Pushkin. Nel 1820, Pushkin incontrò a Chisinau Ion Ralli-Arbore, il figlio di Zamfirachi. Una volta diventati amici, Ion Ralli-Arbore invitò il poeta nella villa di suo padre. A Dolna, Pushkin aveva incontrato anche una tribù di zingari e la bella zingara Zamfira, di quale si è innamorato.

La sera faremo una visita al Castello MIMI – una destinazione di interesse internazionale, unica in Moldavia. È considerato uno dei capolavori architetturali più belli nel mondo del vino. La storia del Castello comincia nel 1893, quando Constantin Mimi, l’ultimo guvernatore della Bassarabia, aveva piantato il primo vignetto nel luogo che sarà diventato una legenda con il passare degli anni. La regione di Codru, dove si trova l’azienda vinicola, ha una microclima unica e un terroir molto buono, come risultato ci sono i vini di aroma intensa. Oggi l’azienda vinicola del Castello Mimi produce vini classici come: Chardonnay, Pinot Gri, Merlot, Cabernet Sauvignon, ma anche varietà indigene come Feteasca Alba, Feteasca Neagra e Rara Neagra.

L’attrazione più grande dell’azienda è, certamente, il castello e le sue cantine, che sono state costruite in una tecnica molto vecchia, quindi tutto l’anno le temperature sono uguali: 14°C.

Dopo l’escursione seguirà la degustazione del vino e una cena speciale nel castello.

Alloggio in un albergo di 4* a Chisinau.

Il 7° giorno

Chisinau – Milestii Mici – la villa di Manuc Bei di Hincesti – Chisinau

Dopo la colazione in albergo, faremo un giro per la città di Chișinău, che ci sorprenderà con tutti i suoi spazi verdi e alberi, offrendo la sensazione che non ci si trova in una capitale, sino in un resort. Il giro comprende: il Museo dell’Etnografia e della Storia Naturale, il Parco Centrale ed il vicolo dei Classici della Letteratura moldava, il monumento di Stefano il Grande ed il Santo, la Piazza della Grande Riunione Nazionale, l’Arco di Trionfo, la Catedrale della “Natività” , la Sala d’Organo, il mercatino dei souvenir, ecc.

Più tardi visiteremo l’azienda vinicola Milestii Mici, inaugurata nel 1969 e riconosciuta dal Guinness dei Primati nel 2005 come la più grande per numero di bottiglie. Oltre 200 km di cunicoli, 2 milioni di bottiglie conservate, strade sotterranee da percorrere in auto. Queste sono solo alcune delle particolarità di Mileştii Mici, la cantina più grande del mondo situata nell’omonimo villaggio in Moldavia, a 18 km dalla capitale Chișinău. Una vera e propria cittadina costruita nella roccia calcarea a 30/85 metri di profondità, con condizioni ideali per l’invecchiamento del vino: la temperatura si mantiene costante tutto l’anno intorno ai 12-14 gradi e l’umidità relativa oscilla tra l’85% e il 90%.

Qui goderemo la degustazione dei vini e il pranzo.

Poi continueremo il nostro viaggio con un’escursione per la Villa di Manuc Bei, a Hincesti. La villa in sé – un vero castello in stile francese, con un giardino d’inverno, torri di guardia e un parco – fu costruita nella seconda metà del XIX secolo da Alexander Bernardazzi, l’architetto più famoso della Moldavia e per alcuni decenni era la proprietà della famiglia Mirzoian, discendente di Manuc-Bey. Giusto per memoria, Manuc-Bey fu l’unico a mediare la cessione della Bessarabia all’Impero zarista nel 1812, quindi possiamo chiamarlo uno dei genitori della Repubblica Moldova odierna.

Cena di addio in un’enoteca locale specializzata nella promozione di vini moldavi di qualità prodotti da piccoli produttori.

Lo stesso alloggio.

L’8° giorno

Partenza a casa.

Cultural Rom Tour: Travel to Romania, tours in Eastern Europe, Dracula tours, travel to Transylvania, travel to Bucovina
Il messaggio è stato inviato con successo

Prezzo:
• Camera doppia/twin:  Eur
• Supplemento Single: Eur

Servizi:
• Alloggio in alberghi di 3-4*
• Vito secondo il programma
• Pullman o pulmino con A/C
• Biglietti entrata
• Guida professionista parlante italiano
• Libretto personalizzato con informazioni sulle mete turistiche comprese nel programma

Osservazioni:
1. Questo programma può essere cambiato a richiesta.
2. Per altre informazioni vi preghiamo di contattarci: Cultural Romtour, office@culturalromtour.ro

Spedire il feedback
  • Piacerà ai tuoi occhi
  • Cultura
  • Tradizione
  • Natura