Cultural Rom Tour
Broshure have been sent successfully
Percorso completo viaggio
Il 1° giorno
Il 2° giorno
La 3° giornata
Il 4° giorno
Il 5° giorno
Il 6° giorno
Il 7° giorno
L’8° giorno
Il 9° giorno
Il 10° giorno

Romania & Moldavia – scopri il patrimonio culturale dal 16 al 25 aprile 2018 / dal 15 al 24 ottobre 2018

Ti invitiamo a godere insieme a noi un viaggio combinato per la Romania e la Repubblica di Moldavia. I due paesi hanno abitudini culturali e una storia molto simili. Nel passato la Repubblica di Moldavia attuale e la Moldavia rumena rappresentavano lo stesso paese.

Il 1° giorno

Arrivo a Bucarest, Romania e poi partenza per Brasov.

Se il tempo ci permetterà, ci fermeremo a Sinaia per ammirare da fuori il famoso Castello Peles – l’ex residenza estiva della famiglia del rè Hohenzollern in Romania, costruito nel 1875 e il più bello nell’Europa del Sud Est. Il Castello è stato progettato nello stile Neo-Rinascente, prima dal architetto Wilhelm Doderer e poi da Johannes Schulz (1876-1883). Il Castello Peles ha più di 170 camere, a differenza del Castello Pelisor, che ne ha soltanto 70. Degno da menzionare è il fatto che il Castello Peles è il primo Castello Europeo iteramente illuminato con il corrente elettrico.

Al famoso Castello di Dracula da Bran, molti turisti sperano di vedere per un secondo l’ombra del temuto vampiro. Questo castello fortificato, progettato nello stile gotico (nel 14° secolo) era usato nel medioevo era usato come modalità per la difesa contro le incursioni ottomane.

L’alloggio in un albergo di 3* nel centro di Brasov. La cena in uno dei ristoranti famosi della città.

Il 2° giorno

Brasov-Viscri-Sighisoara

Dopo la colazione – un giro per la città di Brasov. Visiteremo la Chiesa Nera, che rappresenta il monumento più ampio ed importante nello stile gotico fiammegiante in Romania. Piata Sfatului è un meraviglioso spazio teatrale che è spesso usato per concerti e festivali. Faremo una passeggiata nel centro della città e nel distritto Schei, che è la parte più vecchia di Brasov.

Poi – partenza per Sighisoara. Nel cammino ci fermeremo a Viscri, il villaggio dove il Principe Charles ha alcune case, e prendereme il pranzo lì. Viscri e ben noto per la sua chiesa altamente fortificata, originalmente costruitta nell’allontanato 1100 da Szeklers. Attualmente, un gruppo di 6 villaggi ex sassoni e uno Székely è quotato come Sito del Patrimonio Mondiale di UNESCO. I villaggi sassoni – Biertan, Câlnic, Dârjiu, Prejmer, Saschiz, Valea Viilor, Viscri.

Continueremo per Sighisoara, la più bella cittadella medioevale dell’Europa dell’Est. Uno delle sue attrazioni più famose è la Torre dell’orologio (la Torre del Consiglio), costruita nel 14° secolo. Questa era la torre di controllo del cancello principale con una longhezza del muro della difesa di 2.500 piedi.

Le mete turistiche da visitare sono: la Torre dell’Orologio, la Casa Veneziana (costruita nel 13° secolo), la casa di Vlad Lo Spuntoniere (Dracula), la Casa Antler, la Scala Coperta di Legno, la Chiesa della Collina.

Alloggio nell’albergo di 4* Cavalerul.

La 3° giornata

Sighisoara – Bicaz Gorge – Bucovina

Passeremo per i villagi ungheresi, famosi per i loro cancelli particolari.

La fermata prossima sarà a Bicaz Gorge (una guida molto scenica), che fa la conessione tra la Transylvania e la Moldavia. Vedremo il Lago Rosso, una bellezza naturale meravigliosa.

Continueremo per Bucovina, celebre per i suoi affreschi murali unici, pieni di colore, sulle pareti esterni dei monasteri che fanno parte del patrimonio mondiale di UNESCO.

Visiteremo il Monastero Neamt, uno dei più bei monasteri costruiti durante il regno del più famoso rè moldavo – Stefano il Grande. “Le chiese dipinte” è un vocabolo usato per riferirsi alle chiese che hanno degli affreschi all’esterno. Le chiese erano dipinte dalla cima al fondo.

L’arrivo in Gura Humorului e sistemazione nella pensione “La Roata”. La cena secondo le vostre preferenze.

Il 4° giorno

I monasteri di Bucovina.

Una giornata dedicata ai monasteri. Goderete la vita tipica tradizionale e vedrete articoli di ceramica nera.

Prima di andare al Monastero di Moldovita, vedremo la casa di un artista locale e scopriremo come vengono fatte le uova dipinte e quali solo i simboli utilizzati per confezionare queste uova.

La chiesa del Monastero Moldovita, l’insediamento fondato nel 1532, appartiene, insieme ai monasteri Voronet e Sucevita, alla stessa famiglia famosa – il fenomeno noto sotto il nome dei dipinti moldavi esteriori. I monasteri hanno l’aspetto di una citadella con delle torri imponenti e delle pareti alte e sottili.

Prenderemo il pranzo nel cammino.

Visiteremo il Monastero di Sucevita, il più grande complesso monastico in Bucovina, con i suoi eccezionali affreschi delle Scale delle Virtù.

Se il tempo ci permetterà, visiteremo il monastero dipinto all’esterno Voronet, uno dei cinque monasteri dei Patrimonio UNESCO. Il Monastero Voronet è il più impressionante di tutti quanti, siccome esporre un colore speciale, il blu di Voronet, che viene considerato un colore originale, assieme al rosso di Tiziano e il verde veronese.

Ritorneremo a Gura Humorului. Avrete tempo libero e potrete prendere la cena come e dove vorrete, per conto proprio.

Lo stesso alloggio.

Il 5° giorno

Gura Humorului – Iasi

Iasi è il centro storico, culturale, ed economico più importante della Romania del Nord.

Faremo un giro per la città e visiteremo la Catedrale Metropolitana, il Palazzo della Coltura, ecc. Nella città c’è l’università rumena più vecchia. La stessa città alloggia ogni anno più di 60.000 studenti in 5 università publiche e 3 private.

Il Monastero dei tre santi gerarchi, un monument unico, considerato un capolavoro architetturale.

La vita culturale gravita intorno al Teatro Nazionale (il più vecchio in Romania), il Teatro di Opera, la Filamonica Statale di Iasi, il Giardino Botanico (il più vecchio e il più famoso della Romania), la biblioteca dell’Università Centrale (la più vecchia in Romania), ecc.

Rimarrà tempo per pranzare e par passare il tempo libero secondo le essigenze e i desideri propri.

La sera: SORPRESA! In un monastero di monachi goderemo il vino divino… e avremo la possibilità di sentire la musica della chiesa bizantina cantata dagli studenti dall’Università Teologica di Iasi. Prenderemo la cena nel monastero, e ci sistemeremo nell’albergo Astoria di 3*.

Il 6° giorno

Iasi – Soroca – Chisinau (la Repubblica di Moldavia).

Dopo la colazione, lasceremo Iasi e Romania e cominceremo la nostra avventura nella Repubblica di Moldavia. La prima città che sarà visitata sarà Soroca, ben nota per la sua considerabile minorità di Rom. Arrivando a Soroca, visiteremo la fortezza – un monumento unico dell’architettura della difesa in tutta l’Europa.

Le maggiori comunità di Rom in Moldavia possono essere trovate a Soroca, Otaci, Vulcanesti, e Huzun (Straseni). A Soroca c’è la comunità più grande e c’è, ancora, la casa del rè regionale degli zingari, un capo molto amichevole e carismatico, che condivide fiero la cultura e le tradizioni della sua comunità con gli altri. Uno dei posti più atrattivi per i turisti, che è da visitare se si è appassionato dei Rom, è la Collina degli Zingari di Soroca.

Prenderemo il pranzo e poi partiremo per Chisinau, la capitale della Repubblica di Moldavia.

Ci sistemeremo nell’albergo “Flowers” e la cena rimane per conto proprio.

Il 7° giorno

Orheiul Vechi – il Monastero Curchi – la cantina di Cricova – Chisinau

Dopo la colazione visiteremo Orheiul Vechi – un complesso museale che rappresenta i resti di diverse civiltà stabilite tra i fiumi Nistru e Prut.

Un monastero ortodosso rupestro chiamato “Santa Maria Dormata” è stato ampliato e modificato nella parte interna delle scogliere dei monachi durante i secoli ed è stato conservato in uno stato funzionale.

La sosta seguente – il Monastero Curchi, una vera perla della nostra vita religiosa. Qui visiteremo alcune chiese, e tra queste – la Catedrale “L’assunzione della Vergine”, costruita secondo i disegni del geniale architetto Bartolomeo Rastrelli.

A pranzo ci fermeremo in una delle più grandi città sottoterranee di Europa, “Cricova”, aperta negli anni ’60, probabilmente una delle poche cose belle rimaste dopo i sovietici.

Cricova vanta con circa 120 km di gallerie che sono abbastanza grandi per guidare la macchina dentro.

L’arrivo a Chisinau e la sistemazione nell’albergo Flowers di 4*. Se il tempo ci permetterà, dovremmo fare un giro per la capitale della Repubblica di Moldavia.

La maggior parte delle attrazioni di Chisinau viene concentrata intorno il viale principale della città, che commemora il nome del re più famoso della Moldavia, Stefano il Grande, i cui meriti per il paese e la nazione non possono essere dubitati. Tra queste, sono da visitare: la Sala d’Organo, il Complesso della Catedrale, il Palazzo del Governo, ecc.

La cena rimane per conto proprio.

L’8° giorno

Transnistria – Et Cetera.

In questo giorno vi inviteremo a scoprire Tiraspol (la capitale di Transnistria) – la vecchia URSS è ancora viva e vegeta in Transnistria. Durante il giro per la città, ci fermeremo di fronte a diversi monumenti nella città, e, se il tempo ci permetterà, visiteremo il museo dedicato al conflitto Transnistriano.

Il pomeriggio partiremo per l’azienda vinicola Et Cetera, dove avremo un pranzo buono e goderemo dei vini meravigliosi. L’azienda vinicola è stata costruita nel 2009 e al momento è circondata da 50 ha di vignetti, aprendo un panorama pittoresco ai visitatori.

Ci sistemeremo a Chisinau, nello stesso albergo. La cena rimarrà per conto proprio.

Il 9° giorno

Gagauzia.

Dopo la colazione sarete portati a Comrat, la capitale di Gagauzia, l’entità Territoriale Autonoma della Repubblica di Moldavia. La regione è composta di 4 parti non contigui, si trova nella Moldavia del Sud con 150.000 abitanti, 26 comuni, incluso la capitale Comrat e le grandi città Ceadir-Lunga e Vulcanesti.

Gagauzia è una comunità di origine turca del Sud della Moldavia, che ha adotto il crestianismo ortodosso.

Il giro per Comrat include: il monumento dedicato agli eroi di Afganistan, il monumento di Lenin, la Catedrale “San Giovanni”, il Museo Etnografico di Comrat, la biblioteca turca, “Bashkanat” – il palazzo del governo, L’università Statale di Comrat, ecc.

La fermata seguente – una visita al “colhoz” – un tipo di fattoria gestita dallo stato, dove prenderemo il pranzo e sentiremo la vecchia vita comunista. La fattoria colettiva “Vittoria” è stata fondata nel 1947 e adesso è un leader nella produzione e nell’esportazione della frutta e degli ortaggi nella Moldavia del Sud. È l’unica fattoria colettiva rimasta dopo il collasso dell’URSS.

Torneremo a Chisinau. Rimarrà tempo libero per le spese e la cena per conto proprio.

Lo stesso alloggio.

Il 10° giorno

Partenza a casa.

Cultural Rom Tour: Travel to Romania, tours in Eastern Europe, Dracula tours, travel to Transylvania, travel to Bucovina
Il messaggio è stato inviato con successo

Prezzo per minimo 10 consumatori finali:
• Camera doppia/twin: 1290 Eur
• Supplemento Single: 317 Eur

Servizi:
• Alloggio in alberghi di 3-4*
• Vito secondo il programma
• Van o minibus con A/C
• Biglietti entrata
• Guida professionista parlante italiano
• Libretto personalizzato con informazioni sulle mete turistiche comprese nel programma
• Incontri con i manager delle aziende vinicole, ecc.

Osservazioni:
1. Questo programma può essere cambiato a richiesta.
2. Per altre informazioni vi preghiamo di contattarci: Cultural Romtour, office@culturalromtour.ro

Spedire il feedback
  • Piacerà ai tuoi occhi
  • Cultura
  • Tradizione
  • Natura